Bocconcini di soia alla verza


Per questa ricetta ho usato i bocconcini di soia, che tengo in dispensa, ma spesso li trascuro, me ne dimentico.

E così, oggi, ho deciso di rimediare. Li ho abbinato alla verza e ne è venuto fuori un piatto niente male, che ho accompagnato con del riso integrale. Preceduto da un’insalata di finocchi, è stato il mio pranzo di oggi.

 

Ingredienti per 2 persone
50 g di bocconcini di soia, 250 g di verza, 2 cucchiai di shoyu, succo di un limone, un cucchiaino di maizena, olio extravergine di oliva, sale alle erbe e pepe (rosmarino, salvia, pepe nero).

Innanzitutto occorre reidratare lo spezzatino di soia in acqua bollente salata per circa 15 minuti. Io uso il mio sale alle erbe, che preparo mescolandolo a salvia e rosmarino tritati e pepe nero. Poi si scola e, una volta raffreddato, si strizza ben bene per eliminare più acqua possibile.

Intanto, si taglia la verza a striscioline sottili e si mette in una padella insieme a un po’ di sale e due cucchiai di olio; si passa poi su fuoco a fiamma medio alta, finché non comincia a sfrigolare. Si abbassa quindi la fiamma e si prosegue nella cottura, rimestando spesso. La verza deve rimanere croccante.

Appena la verdura è pronta, si toglie dalla pentola, mettendola da parte, e si rimette la stessa pentola, che è rimasta un po’ unta, sul fuoco a scaldare; si aggiungono quindi i bocconcini di soia e si fanno rosolare bene, tenendo la fiamma moderata.

Nel frattempo si mescolano insieme lo shoyu, un cucchiaio d’olio, il succo del limone, la maizena e 3 cucchiai di acqua, ottenendo una salsina fluida e ben amalgamata.

Quando i bocconcini risultano dorati, si versa la salsa, avendo cura di abbassare la fiamma al minimo e girare con un mestolo velocemente. La maizena fa rapprendere subito la salsa.

Infine si versa nella pentola la verza insieme ai bocconcini, tenendo sul fuoco ancora un breve istante affinché il tutto si insaporisca.