Cake di banane e cioccolato


La prima cosa che mi viene da dire su questa torta è che è voluttuosa. E sorprendente.

Non smetterei mai di mangiarla, questo il suo unico difetto. Morbida morbida, sapore intenso di cioccolato, accompagnato in sordina dal gusto di banana.

Veloce da fare, come tutte le torte vegane. Quindi, all’opera. Che aspettate?

Ingredienti
155 g di farina semintegrale, 35 g di zucchero di canna integrale, 15 g di cacao amaro, 60 g di latte di riso (o altro latte vegetale), 2 banane mature, 100 g di cioccolato fondente al 70%, 50 g di olio di semi di girasole spremuto a freddo, 2 cucchiaini di lievito per dolci, mezzo cucchiaino di sale. Per glassare: 50 g di cioccolato fondente al 70%, 4 cucchiai di caffè.

Ho setacciato in una ciotola la farina, il cacao ed il lievito, ho aggiunto lo zucchero ed il sale ed ho amalgamato il tutto con una frusta a mano.

Ho sciolto il cioccolato fondente a bagno-maria. Ho schiacciato bene con una forchetta le banane.

In un’altra ciotola ho amalgamato gli ingredienti liquidi, vale a dire il latte e l’olio, a cui ho aggiunto successivamente le banane e il cioccolato fondente sciolto.

Ho unito agli ingredienti secchi a quelli liquidi, aggiungendoli poco alla volta, amalgamando con una frusta a mano.

Ho rivestito di carta forno uno stampo da plumcake, in cui ho versato il composto. Ho cotto in forno già scaldato a 180° per mezz’ora circa.

Per la glassa, ho fatto sciogliere a b.m. il cioccolato fondente, a cui ho aggiunto, un cucchiaio alla volta, il caffè, fino ad ottenere un composto fluido, con cui ho glassato la torta, una volta fredda e sformata su una gratella per dolci. Quando la glassa si è asciugata, ho sistemato la torta su un piatto da portata e ho decorato con fiori di gelsomino del mio giardino.