Melanzane ripiene di miglio


Ed ecco un piatto prettamente estivo, un piatto di famiglia, lo faceva la mia nonna e poi la mamma…a cui mi sono solo ispirata, dal momento che alla fine l’ho stravolto, facendone una versione senza glutine.

Intendiamoci, la versione originale io la adoro, è uno dei miei piatti estivi preferiti e sicuramente ve lo proporrò, prima o poi. Ma intanto, ho voluto provare a sostituire il pangrattato con il miglio, che è un cereale che a me piace molto, e l’ho lasciato in bianco, cioè l’ho cotto senza salsa di pomodoro, ho usato solo qualche pomodorino per una nota di colore.

Questa versione mi è comunque piaciuta moltissima, l’ho mangiata fredda che secondo me ti permette di assaporarla meglio.

Le melanzane le ho guarnite, prima della cottura, con un ciuffo di stracchino vegetale, fatto con lo yogurt di soia, che però, all’assaggio è risultato ininfluente sull’insieme del piatto. Quindi lo do come assolutamente facoltativo.

Ultima cosa: avrei dovuto metterci anche dei capperi nel ripieno, ma me ne sono dimenticata. Magari un paio di cucchiai, se vi piacciono, metteteli.

Ingredienti
3 melanzane piccole, 80 g di miglio, 15 olive nere grandi e polpose, 10 foglie di basilico grandi, uno spicchio d’aglio, sale, aglio in polvere, pomodorini, capperi (a piacere), olio extravergine di oliva.

Ho cominciato tagliando a metà per il lungo le melanzane, dopo averle mondate. Ho proceduto con una cottura a vapore, le ho messe quindi nel cestello della vaporiera di bambù e le ho fatte cuocere finché non sono diventate belle tenere.

Nel frattempo, ho cotto il miglio in acqua bollente salata, dopo averlo ben sciacquato in un colino sotto l’acqua corrente, operazione importante e necessaria per eliminare la saponina che potrebbe rilasciare un retrogusto amarognolo. Appena pronto, l’ho scolato e versato in un piatto a raffreddare.

Una volta cotte le melanzane, le ho svuotate delicatamente della polpa che ho sminuzzato grossolanamente e saltato in padella con uno spicchio d’aglio e olio.

Intanto ho spolpato le olive tagliando la polpa con un coltellino.

Appena pronta, ho frullata la polpa con le foglie di basilico, un po’ di aglio in polvere e un filo di olio.

Ho mescolato poi la purea di melanzane al miglio ed ho aggiunto le olive nere. Se volete, a questo punto potete aggiungere anche un po’ di capperi, a piacere. Ho assaggiato per aggiustare il sapore.

Ho farcito i gusci vuoti delle melanzane con il ripieno e ho sistemato le barchette in una teglia unta d’olio, inframmezzando con spicchi di pomodoro. Ho guarnito ogni melanzana con un cucchiaio di stracchino veg, ma è facoltativo, non è importante ai fini di questo piatto.

Ho infornato fino a doratura a 200°, direi per non più di una mezz’ora.