Polpettone di fagioli al vino rosso


Se volete fare un piatto gustoso, invitante, che vi faccia fare bella figura con gli ospiti, o con la famiglia riunita in un giorno di festa, questo polpettone fa al caso vostro e ve lo consiglio caldamente.

Se si lessano i legumi il giorno prima, diventa anche veloce da preparare. Potete accompagnarlo con qualsiasi verdure di stagione, anche presentandola in piccoli sformati, per rendere il piatto ancora più goloso.

Ingredienti per 3/4 persone
200 g di fagioli (io ho usato cannellini e borlotti), 2 cipolle, un cucchiaio di farina di semi di lino (io frullo i semi nel macinacaffè), 2 carote piccole, tamari, pangrattato, aglio in polvere, timo, alloro, rosmarino, 125 ml di vino rosso, sale, pepe, olio extravergine di oliva.

Innanzitutto ho lessato i fagioli, dopo averli tenuti in ammollo per tutta la notte. Io l’ho fatto usando la pentola a pressione, con una foglia d’alloro e acqua appena a coprirli, per 30 minuti, a partire dal fischio.

Per semplificare, questa operazione può essere fatta il giorno prima. Una volta cotti, scolarli bene e schiacciarli nel modo che più vi aggrada. Io ho usato una frusta, perché sono morbidi e si schiacciano facilmente, ma si possono anche frullare.

In una ciotolina ho mescolato la farina di semi di lino con 3 cucchiai d’acqua e ho lasciato che si formasse una sorta di gel, che funge da addensante. Il tutto si svolge abbastanza velocemente.

Ho aggiunto la gelatina alla purea di fagioli, insieme a due, tre cucchiai di tamari, due cucchiai di pangrattato, foglioline di timo, aglio in polvere, pepe di mulinello, una piccola cipolla tritata finemente. Ho assaggiato per aggiustare il sapore, aggiungendo dell’altro tamari, o del sale.

Ho mescolato tutto accuratamente con un cucchiaio, poi, in un vassoio sporcato con del pangrattato, ho rotolato l’impasto formando il polpettone, che ho poi adagiato in una teglia da forno.

Ho tagliato due carote a rondelle e una cipolla a spicchi e le ho messe nella teglia tutte intorno al polpettone, insieme a qualche mazzetto aromatico, innaffiato di olio e infornato in forno già caldo a 200°, statico.

Quando il tutto ha cominciato a sfrigolare, ho versato il vino e ho lasciato cuocere per circa 40 minuti, abbassando la temperatura a 180° dopo circa 10 minuti (consiglio ogni tanto di controllare, se si asciuga troppo aggiungere ancora un po’ di vino o brodo vegetale).

Per la salsa: una volta cotto il polpettone, ho tolto le verdure dalla teglia, trasferendole nel bicchiere alto del minipimer, insieme ad un bicchiere d’acqua, 1/2 cucchiaino di fecola, tamari q.b. per salare e ho frullato tutto per bene. Ho trasferito la salsa sul fuoco, in una pentolina, ed ho lasciato addensare a fiamma moderata per qualche istante.

Ho servito il polpettone con questa appetitosa salsa, accompagnando con delle cime di rapa.