Stufato di fagioli


Trovo che una zuppa di fagioli, cremosa e fumante, sia sempre un piatto che fa bene, che sazia e soddisfa anche lo spirito. Che dire di più?

Non ci rimane che affondare il cucchiaio in questa prelibatezza, insieme a del buon pane…o anche del farro. O una polenta?

Ingredienti per 4 persone
300 g di fagiolata Baule Volante (mix di borlotti, cannellini, fagioli rossi, fagioli dall’occhio), una cipolla, 2 spicchi d’aglio, 400 g di polpa di pomodoro, erbe aromatiche (alloro, rosmarino, salvia), pepe nero, vino rosso (facoltativo), olio extravergine di oliva.

I fagioli li ho cotti, come sempre, dopo una notte di ammollo, con erbe aromatiche e uno spicchio d’aglio, ben coperti di acqua, a fiamma moderata e con il coperchio. Niente sale, che indurisce la buccia e rallenta la cottura.

Ho brasato aglio e cipolla e un po’ di sale, aiutando la cottura con l’aggiunta di un po’ di vino rosso e, solo quando la cipolla si è ben ammorbidita, ho aggiunto l’olio. Se non si vuole usare il vino rosso, va bene anche dell’acqua o del brodo. Il vino rosso però gli da un tocco in più, secondo me.

La cipolla ha continuato a brasare dolcemente, con l’aggiunta di un altro goccio di vino, fino a cottura. Ho aggiunto il pomodoro con un po’ di acqua e fatto cuocere per una mezz’ora.

Ho tolto un mestolo di fagioli dal totale e li ho aggiunti alla salsa. Ho frullato il resto e ho aggiunto anche la purea. Ho regolato di sale.

Ho lasciato sobbollire il tutto dolcemente ancora per una ventina di minuti. Prima di servire, un giro di olio e una macinata di pepe, a piacere.

.